Lo statuto

Stralcio dello statuto

Articolo 1: Costituzione

É costituita in Roma una Associazione denominata “Societá Italiana di Psicoanalisi della Coppia e della Famiglia” (PCF).
Il suo orientamento deriva dal pensiero di Freud.
La durata dell’associazione è illimitata.

Articolo 2: Sede

L’Associazione ha sede in Roma, Viale Parioli, 98. La sede potrá essere trasferita con delibera dell’assemblea degli associati.

Articolo 3: Scopi

  • L’Associazione non ha fini di lucro, svolge attivitá culturale di ricerca, di promozione scientifica e di approfondimento clinico.
  • Promuove l’attivitá scientifica, la ricerca, la pratica clinica che hanno come oggetto la coppia e la famiglia secondo un orientamento psicoanalitico, anche in collaborazione con Istituti, Dipartimenti e Istituzioni Universitarie, Enti Privati o Pubblici, nazionali e internazionali.
  • Promuove ricerche, seminari, incontri di studio, convegni e congressi (sia a livello nazionale che internazionale) nel campo della psicoterapia psicoanalitica familiare e di coppia.
  • Cura la diffusione e l’approfondimento clinico della psicoterapia psicoanalitica familiare e di coppia ad orientamento psicoanalitico attraverso convegni, attivitá seminariali e dibattiti.
  • Promuove e diffonde la pubblicazione di libri, giornali e riviste nel campo.
    Tutela gli interessi dei Soci che vi appartengono.
  • Promuove e organizza attivitá di formazione e informazione in questo campo tramite l’organizzazione di seminari, master, gruppi di supervisione e corsi di perfezionamento, il cui regolamento verrá stabilito dalla Assemblea.

L’Associazione, per il perseguimento delle indicate finalitá, puó svolgere la sua attivitá su tutto il territorio nazionale. A tal fine predispone la struttura organizzativa di base legale in Roma, con facoltá di estendere la propria operativitá in altre cittá, anche mediante accordi e convenzioni con Associazioni e/o Enti Locali. L’attivitá delle diverse sedi operative potrá avere una sua autonomia gestionale amministrativa ed economica secondo modalitá regolate in appositi regolamenti predisposti dal Comitato Scientifico Esecutivo ed approvati dall’Assemblea.