ricerche

Legame adottivo, famiglie adottive

Coordinatore: Mariagrazia Giachin

Quali sono le questioni cruciali che caratterizzano le adozioni? Come si puó favorire la costruzione di legami che possano essere riparativi?

I temi affrontati in questo sito cercano di rispondere a queste domande attraverso contributi che tengano conto della complessitá del sistema familiare, in particolare cercando di considerare la dimensione intrapsichica e quella interpersonale e gli intrecci e le connessioni tra l’una e l’altra. Questo modello, promosso e teorizzato in particolare da Anna Nicoló, focalizza l’attenzione proprio sulla continua interrelazione esistente tra l’individuo e la famiglia, tra la famiglia interna di ciascun componente e la famiglia esterna e reale. Appare quindi fondamentale lo studio del rapporto che intercorre “tra le fantasie inconsce individuali e le fantasie inconsce del gruppo familiare, dal momento che queste ultime spesso rappresentano il coagulo di numerosi aspetti, alcuni dei quali transgenerazionali” (Nicoló, 2002).

Appare quindi fondamentale lo studio del rapporto che intercorre “tra le fantasie inconsce individuali e le fantasie inconsce del gruppo familiare, dal momento che queste ultime spesso rappresentano il coagulo di numerosi aspetti, alcuni dei quali transgenerazionali” (Nicoló, 2002).

Partendo dall’interesse per ció che la famiglia co-costruisce, attraverso la partecipazione di ciascuno dei suoi membri a dimensioni inconsce gruppali, questa puó essere osservata da diversi vertici. Nell’analisi del processo adottivo risultano particolarmente interessanti le teorie che si occupano della costruzione del legame di filiazione all’interno del gruppo familiare, ma anche dei legami che vanno a comporre complessi sistemi con valenze difensive rispetto ad angosce profonde (Ruffiot 1981, Kaes 1985, Eiguer 1987, …). Inoltre contributi stimolanti sono stati forniti dagli approcci che utilizzano una prospettiva centrata sulla trasmissione di contenuti psichici da una generazione all’altra (Abraham e Torok 1978, De Mijolla 1981, Faimberg 1988, Tisseron 1995,…).

Ma la ricerca e gli approfondimenti intorno alla tematica adottiva, come pure quelli che si riferiscono al sistema familiare piú in generale, continuano ad essere portati avanti anche alla luce delle trasformazioni sociali, culturali, e giuridiche che contribuiscono via via a trasformare l’immagine di adozione. Anche questa formazione continua vuole contribuire questo sito, attraverso articoli, studi ed approfondimenti bibliografici.


Bibliografia

  1. Aulagnier P. (1979). Les destins du plasir. Paris, PUF (trad. it.: I destini del piacere. Roma, La Biblioteca, 2002);
  2. Aulagnier P. (1975). La violence de l’interprétation. Du pictogramme à l’ énouncé. Paris, Puf (trad. it: La violenza dell’interpretazione. Roma, Borla, 2005);
  3. Bertetti, B., Chistolini M., Rangone G., Vadilonga F. (2003). L’adolescenza ferita: un modello di presa in carico integrata nelle gravi crisi dell’adolescenza. Milano, Franco Angeli;
  4. Bianchi D., e Rosa Di Gioia R. a cura di (2016). Adolescenti e relazioni familiari. Roma, Carocci Faber.
  5. Bollas C. (1987). The shadow of the object: psycho-analysis of the unthought known. London, Free Association Books. (trad.it.: L’ombra dell’oggetto. Psicoanalisi del conosciuto non pensato. Roma, Borla, 1989);
  6. Bowlby, J. (1969). Attachment and Loss, Vol. 1. Attachment, New York, Basic Books (trad. it.: Attaccamento e perdita. Vol. 1. L'attaccamento alla madre. Torino, Boringhieri, 1976);
  7. Bowlby, J. (1979). The making and breaking of affecional bonds. London, Routlege (trad. it.: Costruzione e rottura dei legami affettivi. Milano, Raffaello Cortina 1982);
  8. Bowlby, J. (1988). A Secure Base: Parent-Child Attachment and Healty Human Development. London, Routlegde (trad. it.: Una base sicura. Milano, Raffaello Cortina 1989);
  9. Coltart N. (1996).The baby and the Bathwater. London, H. Karnac Books (trad.it: Il bambino e l’acqua del bagno. Roma, Astrolabio, 1999);
  10. De Mijolla–Mellor S. (1998). Penser la psychose. Paris, Psychismes, Dunod (trad. it: Pensare la psicosi. Roma, Borla, 2011);
  11. De Zulueta F. (1993). From Pain to Violence: Traumatic Roots of destructiveness. London Wiley, John & Sons, Incorporated (trad.it.: Dal dolore alla violenza. Milano, Raffaello Cortina, 1999);
  12. Eiguer A. (1987). El Parentesco Fantasmàtico. Amorrortu, Buenos Aires (trad. it.: La parentela fantasmatica. Roma, Borla, 1990);
  13. Eiguer A. (1983). Un divan pour la famille. Du modèle groupal à la thérapie familiale psychanalytique. Paris, Le Centurion. (trad. it.: Un divano per la famiglia. Roma, Borla,1987);
  14. Faimberg H. (2005), The telescoping of generations: listening to the narcissitic links between generations. London & New York, Routledge (trad. it.: Ascoltando tre generazioni. Legami narcisistici e identificazioni alienanti. Milano, Franco Angeli, 2006);
  15. Ferenczi S. (1932). Confusione delle lingue tra adulti e bambini (il linguaggio della tenerezza ed il linguaggio della passione), in Opere, vol.4, Milano, Cortina, 1992;
  16. Fonagy P., Target M. (1997). Attachment and reflective function: Their role in self organization. Development and Psychopathology, 9;
  17. Freud S. (1914). Ricordare, ripetere e rielaborare, OSF Vol. 7, Torino, Boringhieri;
  18. Freud S.(1914). Introduzione al narcisismo, OSF Vol.7, Torino, Boringhieri;
  19. Gaddini E. (1977). Formazione del padre e scena primaria. In: Scritti (1953-1985), Milano, Cortina, 1989;
  20. Ghezzi D., Vadilonga F., a cura di, (1996 ). La tutela del minore. Milano, Raffaello Cortina;
  21. Granjon E. (2001). Mitopoiesi e sofferenza familiare. Interazioni, n.1/2001 , Franco Angeli, Milano;
  22. Jeammet P. (2008). Pour nos ados, soyon adultes. Paris, O. Jacob (trad it.: Adulti senza riserva. Milano, Raffaello Cortina, 2009);
  23. Kaës R., Faimberg H., Enriquez M., Baranes J.-J (1995). Trasmissione della vita psichica tra generazioni. Roma, Borla;
  24. Kaës R. (1994). Patto denegativo e alleanze inconsce. Elementi di metapsicologia intersoggettiva. Interazioni 1994, 1, Milano, Franco Angeli;
  25. Khan M. M. R. (1974). The Privacy of the Self. London, Karnac Books (trad.it.: Lo spazio privato del Sé, Torino, Boringhieri, 1979);
  26. Krystal, H. (1988). Integration & Self-Healing. Affect, Trauma, Alexithymia. N.J., U.S. Analytic Press Inc. (trad.it.: Affetto, trauma, alessitimia. Roma , Magi, 2007;
  27. Lacan J. (1964). Livre XI. Les quatre concepts fondamentaux de la psychanalyse. Paris, Seuil (trad. it.: Il Seminario. Libro XI. Torino, Einaudi, 1979);
  28. Losso R. (2001). Psicoanalisi della famiglia-Percorsi teorico-clinici. Milano, Franco Angeli;
  29. Lugones M. (2006). La capacità di prendersi cura di Sé: esperienza della continuità dell’essere nella psicoterapia di un bambino, Richard e Piggle, 2. Roma: Il Pensiero Scientifico Editore.
  30. Meltzer D., Harris M. (1983). Child, family and Community: a psyco-analytical model of learning process. Paris, Organisation for Economic Co-operation and Development. (trad. it: Il ruolo educativo della famiglia. Torino, Centro Scientifico Torinese, 1986);
  31. Neri C. (2006). Soggettivazione e teoria del campo, Rivista di Psicoanalisi, LX,3. Roma: Borla.
  32. Nicolò A.M. (1994). Capacità di riparazione e genitorialità, Interazioni, 2, 4, Milano, Franco Angeli.
  33. Nicolò A.M. (1996). Il transgenerazionale tra mito e segreto, Interazioni, 1, Milano, Franco Angeli.
  34. Nicolò A.M., a cura di, (1996). Curare la relazione: saggi sulla psicoanalisi e la coppia. Milano, Franco Angeli;
  35. Nicolò A.M, Zampino A. F. (2002). Lavorare con la famiglia. Roma, Carocci;
  36. Nicolò A.M., Trapanese G., a cura di, (2005). Quale psicoanalisi per la famiglia? Milano, Franco Angeli;
  37. Nicolò A.M., Trapanese G., a cura di, (2005). Quale psicoanalisi per la coppia? Milano, Franco Angeli;
  38. Nicolò A.M., a cura di, (2009). Adolescenza e violenza. Roma, Pensiero Scientifico Editore;
  39. Norsa N., Zavattini G.C. (1997). Intimità e collusione. Teoria e tecnica della psicoterapia psicoanalitica di coppia. Milano, Raffaello Cortina Editore;
  40. Norsa D. (2004). Disfunzioni della genitorialità e ansie riparative. In: Neri N., Latmiral S., a cura di, Uno spazio per i genitori. Quaderni di psicoterapia infantile, n. 48, Roma, Borla;
  41. Pandolfi A. M., Taccani S. (1996). Il trattamento della coppia dei genitori. In:Nicolò A. M., a cura di, Curare la relazione: saggi sulla psicoanalisi e la coppia. Milano, Franco Angeli;
  42. Puget J., Bernard M., Games Chaves G., Romano E. (1982). El grupo y sus configuraciones. Argentina, Lugar Editorial (trad. it.: Il gruppo e le sue configurazioni. Roma, Borla 1996);
  43. Racamier P. C., (1995). L'incest et l'incestuel. Sournure, Editions du College (trad. it.: Incesto e incestuale. Milano, Franco Angeli, 2003);
  44. Racamier P. C., Taccani S. (2010). La crisi necessaria. Milano, Franco Angeli;
  45. Trombini E. , a cura di , (2002). Il dolore mentale nel percorso evolutivo. Urbino, QuattroVenti editore;
  46. Winnicott D.W. (1965). The Maturation Process and Falicitating Enviroment. Studies in the Theory of Emotional Development. London, The Hogarth Press and the Institute of Psyco-analisys (trad. it.: Sviluppo affettivo e ambiente, Roma, Armando editore, 1979.;
  47. Winnicott D.W. (1971). Playing and reality. London, Tavistock Publications (trad. it.: Gioco e realtà, Roma, Armando editore, 1974);
  48. Winnicott D.W. (1984). Il bambino deprivato. Le origini della tendenza antisociale. Milano, Raffaello Cortina, 1986.
  49. Convenzione de L’Aja del 1993 sulla protezione dei minori e la cooperazione in materia di adozione internazionale.

Bibliografia specifica riguardante l’adozione

  1. AA.VV. (2008). Generi e generazioni. Ordine e disordine nelle identificazioni. Milano, Franco Angeli;
  2. AA.VV. (2008). Le famiglie in mutazione. La famiglia adottiva. Milano, Franco Angeli;
  3. Arfs M. (2009). Integrazione tra servizio pubblico e privato: l’esperienza della Svezia. In: Cristolini M, Raymondi M. a cura di, Scenari e sfide dell’adozione internazionale. Milano, Franco Angeli;
  4. Artoni Schlesinger C. (2006). Adozione e oltre. Roma, Borla;
  5. Artoni Schlesinger C. Ceccarelli E. (2010). Perché l’adozione? Un approccio integrato tra aspetti psicoanalitici e giuridici. In: Buranelli F., Gatti P., Quagliata E., a cura di, Genitori adottivi. Roma, Astrolabio;
  6. Bal Filoramo L. (2011). L’adozione difficile. Roma, Borla;
  7. Bart R. P., Berry M. (1988). Adoption and distruption: rates, risks and responses. New Jersey: Transaction Publisher;
  8. Bart R. P., Miller J. M. (2000). Building effective post-adoption services: what is the empirical foundation? Family Relations vol. 49, n.4;
  9. Benoldi A. (2015). Il bambino abbandonato, Interazioni,1-2015/41. Milano: FrancoAngeli.
  10. Bertetti, B., Chistolini M., Rangone G., Vadilonga F. (2003). L’adolescenza ferita: un modello di presa in carico integrata nelle gravi crisi dell’adolescenza. Milano, Franco Angeli;
  11. Bramanti D., Rosnati R. (1998). Il patto adottivo. Milano, Franco Angeli;
  12. Brinnich P.M. (1980). Some potential effects of adoption on self and object representations. Psychoanalytic Study of Child, 35, 107-33;
  13. Brodzinsky D.M., Schechter M.D., Marantz Henig R. (1993). Being adopted, the lifelong search for self. New York, Anchor Books Doubleday;
  14. Brodzinsky D.M., Palacios J. a cura di (2005). Psychological issues in adoption. Research and practice. New York, Oxford University Press;
  15. Buranelli F., Gatti P. (2010). Ricostruzione e costruzione dei legami familiari attraverso il percorso di terapie parallele genitori e figli. In: Buranelli F., Gatti P., Quagliata E., a cura di, Genitori adottivi. Roma, Astrolabio;
  16. Brignone A., Lucarelli D., Tavazza G., a cura di, (2002), Famiglie ricostituite e nuove filiazioni. Interazioni, n.1/2002/17, Roma, Franco Angeli;
  17. Brustia Rutto P. (1996). Genitori: una nascita psicologica. Torino, Bollati Boringhieri;
  18. Casey Family Services (2002). Strengthening Families and Communities White Papers. New York, The Casey Center for Effective Child Welfare Practice (trad. it.: Un approccio ai servizi post-adozione. Un libro bianco. 2007);
  19. Cattabeni G. (2005). Un figlio venuto da lontano. Milano, San Paolo;
  20. Coltart N. (1996).The baby and the Bathwater. London, H. Karnac Books (trad.it: Il bambino e l’acqua dl bagno. Roma, Astrolabio, 1999);
  21. Chistolini M. (2008). Il sostegno postadottivo: obiettivi e contenuti. In: AA.VV., Il post-adozione fra progettazione e azione. Firenze, Istituto degli Innocenti;
  22. Chistolini M. (2010). La famiglia adottiva. Come accompagnarla, come sostenerla. Milano, Franco Angeli;
  23. Chistolini M., Raymondi M. (2009). Scenari e sfide dell’adozione internazionale. Milano, Franco Angeli;
  24. De Bono I. (2006). Dal trauma all’esperienza adottiva, in Trasformazioni, n.1/2006, pp. 39-55. Firenze, Centro Editoriale Toscano;
  25. Di Sauro R., Marchegiani F. (2008). L’adozione, le radici dell’appartenenza. Roma, Aracne Editore.
  26. Ehart B.K., Power M.B. (1995). Adoption Understanding the past, present and future through stories. The Sociological Quarterly, n. 36, 1995;
  27. Farri Monaco M., Castellani P. (1994). Il figlio del desiderio. Quale genitore per l’adozione. Torino, Bollati Boringhieri;
  28. Galli J., Viero, F., a cura di, (2001). Fallimenti adottivi, prevenzione e riparazione. Roma, Armando;
  29. Galli J. (2008). Il lavoro psicologico clinico e sociale nel post-adozione. In: AA.VV., Il post-adozione fra progettazione e azione. Firenze, Istituto degli Innocenti ;
  30. Ghezzi D. (2008). Abbandono e sintomi post-traumatici. In: AA.VV., Il post-adozione fra progettazione e azione. Firenze, Istituto degli Innocenti ;
  31. Granjon E. (2013). L’adozione, un’affiliazione-filiativa. Funzione Gamma, rivista telematica scientifica dell’Università "Sapienza" di Roma www.funzionegamma.it;
  32. Guidi D. (2005). Le verità narrabili. Quaderni dell’istituto di psicoterapia del bambino e dell’adolescente, n. 21, gennaio-giugno;
  33. Guyotat J. (2002). La struttura del legame di filiazione. In: Zurlo M. C. (a cura di ) La filiazione problematica. Napoli, Liguori editore;
  34. Hindle D. (2010). L’adozione dal punto di vista del bambino: aspetti emotivi ed evolutivi. In: Buranelli F., Gatti P., Quagliata E., a cura di, Genitori adottivi, Roma, Astrolabio;
  35. Kaës R. (2002). Filiazione e affiliazione. Alcuni aspetti della rielaborazione del romanzo familiare nelle famiglie adottive, nei gruppi e nelle istituzioni. In: Zurlo M., a cura di, La filiazione problematica. Napoli, Liguori;
  36. Kramer L., Houston D. (1999). Hope for Children. Approach to supporting Families who adopt children with special needs. Children Welfare, September/October 1999, vol 78, n.5;
  37. Lucarelli D. (2010), I genitori adottivi dinanzi alla violenza dell’adolescente in: Interazioni 2/2010, pp. 131-142, DOI:10.3280/INT2010-002013;
  38. Luzzatto L. (2010). Adozione, abuso e trauma. In: Buranelli F., Gatti P., Quagliata E., a cura di, Genitori adottivi. Roma, Astrolabio;
  39. Margutti E., Milano F. (2013). La fragilità dei vincoli nella famiglia adottiva: adozione terminabile o interminabile?”. Funzione Gamma, rivista telematica scientifica dell’Università "Sapienza" di Roma www.funzionegamma.it ;
  40. Mastella M. (2009). Sognare e crescere il figlio di un’altra donna. Ascoltando e sperando con i genitori adottivi. Siena, Cantagalli;
  41. Mastella M. (2015). L’abbandono e la situazione adottiva come crogiuolo di traumi e emozioni violente alla ricerca di contenimento e riparazione, Seminario del Centro Psicoanalitico di Bologna, www.cepsibo.it – Report;
  42. Mozzon G. (2002). Genitori adottivi. Lavorare in gruppo dopo l’adozione. Roma, Armando Editore;
  43. Muhlegg M. (2016). Projective Identification in the Intergenerational Transmission of Unsymbolized Parental Trauma: An Adoptee's Search for Truth, Canadian Journal of Psychoanalysis, 24(1):51-73;
  44. Nicolò A.M., Carau B. (1985). Collusione di coppia e scelta adottiva, Psichiatria dell’Infanzia e dell’Adolescenza, 52;
  45. Nicolò A.M. (1994). Capacità di riparazione e genitorialità, Interazioni, 2, 4, Milano, Franco Angeli.
  46. Pazé P. (2008). L’adozione internazionale nelle normative regionali. In: AA.VV., Il post-adozione fra progettazione e azione. Firenze, Istituto degli Innocenti;
  47. Pivetti F. (2011). Analisi della normativa sull’adozione internazionale. In: Uguzzoni U., Siboni F., a cura di, La triade adottiva: processi di filiazione e di affiliazione. Milano, Franco Angeli;
  48. Pregliasco R. (2008). La dimensione europea nei servizi di sostegno e accompagnamento alle famiglie adottive. In: AA.VV., Il post-adozione fra progettazione e azione. Firenze, Istituto degli Innocenti;
  49. Smith, S.L., Howard, J.A (1999). Promoting successful adoption: Practice with troubled families. Thousand Oaks, CA, Sage;
  50. Soulè M. (2002). Contributo clinico alla comprensione dell’immaginario dei genitori. A proposito dell’adozione ovvero il romanzo di Polibo e Merope. In: Zurlo M. C., a cura di, La filiazione problematica. Napoli, Liguori editore;
  51. Soulè M., Noel J. (2002). Aspetti psicologici delle nozioni di filiazione e identità e il segreto delle origini. In: Zurlo M. C., a cura di, La filiazione problematica. Napoli, Liguori editore;
  52. Tavazza G. (2002). Quando l’adozione può fallire. Interazioni, n.2/2002 Milano, Franco Angeli;
  53. Terrile P., Conti C. (2014). I figli che trasformano. La nascita della relazione nella famiglia adottiva. Milano, Franco Angeli;
  54. Tisseron S. (2002). Il cane e l’ombrello. I processi di simbolizzazione tra le generazioni. In: Zurlo M. C., a cura di, La filiazione problematica. Napoli, Liguori;
  55. Uguzzoni U., Siboni F. (2011). La triade adottiva. Processi di filiazione e affiliazione. Milano, Franco Angeli;
  56. Vadilonga F. (2010). Curare l’adozione. Milano, Raffaello Cortina;
  57. Zurlo M. C. (2002). La filiazione: temi e problemi. In: Zurlo M. C., a cura di, La filiazione problematica. Napoli, Liguori editore;
  58. Convenzione de L’Aja del 1993 sulla protezione dei minori e la cooperazione in materia di adozione internazionale